Tesi di laurea: alcuni consigli per scegliere il relatore

relatore-tesi

Indipendentemente dal tipo di tesi di Laurea che devi preparare, Triennale o Magistrale, la scelta del relatore è fondamentale per fare un buon lavoro e preparare un’ottima discussione di Laurea.

Si tratta di un momento importantissimo nella vita di ogni laureando: essa decreta infatti la valutazione finale del corso di studi e segna letteralmente la fine di un percorso.

Il voto di Laurea importa a tutti, ma ciò che non tutti tengono in considerazione è il lavoro che porta alla stesura della tesi. Si tratta in effetti di un vero e proprio campo di prova per affinare le capacità, fare esperienza in vista del mondo del lavoro e mettere in pratica i frutti dello studio della propria carriera universitaria.

Perché è così importante scegliere con attenzione il relatore

Nella scelta del relatore ci sono due approcci possibili:

  • conoscere già l’argomento della tesi e cercare un relatore specializzato nel campo di riferimento,
  • essere aperti a proposte per l’argomento.

I consigli che seguono valgono in entrambi i casi, ma sono molto più rilevanti nel secondo.

Consigli per la scelta del relatore della tesi di Laurea

1) Hai in mente di chiedere di farti da relatore ad un professore che ha tenuto uno o più corsi che hai seguito?

Fai mente locale. Eri in sintonia con il modo con cui spiegava? Era ordinato nelle proprie spiegazioni? 

Tieni in considerazione tutti i precedenti aspetti. Avere un relatore preciso e puntuale è fondamentale! Ti permetterà di lavorare senza problemi e con qualità e non dovrai sprecare energie per rincorrerlo.

2) Vorresti chiedere ad un docente che non conosci, magari su consiglio di un altro docente o studente?

Informati e mettiti alla prova: contattalo via mail per motivi che esulano dalla tesi (ad esempio informazioni generali) e valuta le tempistiche di risposta. Parla con studenti che hanno frequentato i suoi corsi e considera l’opinione media.

Ricorda che le principali qualità che devono caratterizzare un relatore sono: ordine, puntualità, entusiasmo nel lavoro didattico, preparazione, precisione.

3) In ogni caso, prima di fare domanda per il candidato relatore, analizza la sua pagina web e cerca di dedurre punti deboli e punti forti. La pagina personale del professore è chiara, completa e aggiornata con frequenza?

Cerca anche di capire come si snoda l’attività didattica del professore e quanto è intensa.

Se ad esempio deve tenere 4 corsi a settimana e ogni mese va fuori sede per seminari e conferenze, prenderlo come relatore potrebbe essere un rischio.

Esistono molti casi in cui gli studenti sono diventati matti perché, dopo due settimane dall’inizio dei lavori, il relatore spariva, rispondeva con ritardi terribili alle mail, tardava nel fornire materiali o a correggere il lavoro intermedio.

Cerca di evitare queste situazioni sgradevoli scegliendo il giusto relatore.

Hai bisogno di un aiuto per scegliere il relatore migliore e redigere il tuo elaborato per motivi di lavoro o di mancanza di tempo? Word to Working è a tua disposizione! Contattaci via mail e parlaci del tuo progetto.

Segui anche la nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato su tutte le novità e promozioni.

Ileana Barilla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *