Le storie di un Jazz Bar – Piano Man

Piano-Man

Piano Man è uno dei pezzi più belli e famosi di Billy Joel, che racconta cosa davvero significa essere il pianista per un piano bar a L.A. Ispirandosi all’Executive Room di Los Angeles in cui lo stesso artista lavorò i primi anni della sua carriera. 

“It’s nine o’clock on a saturday
Regular crowd shuffles in
There’s an old man sittin’ next to me
Makin’ love to his tonic and gin”

La storia di un pianista che ascolta le vite vissute di tutti i clienti, abituali e non, che passano per il bar. Alcuni di essi sono personaggi inventati altri, invece, sono reali. 

John è il vero barman del locale con il sogno di voler diventare un attore di successo, ma a causa di quel lavoro il tempo passava inesorabile davanti i suoi occhi, rendendo vano il sogno di una vita. 

“Now John at the bar is a friend of mine
He gets me my drinks for free
And he’s quick with a joke or to light up your smoke
But there’s someplace that he’d rather be”

Oltre Jonh, troviamo tanti altri personaggi, quale Paul un agente immobiliare con il sogno di scrivere una novella che l’avrebbe reso famoso. Come John, anche Paul non troverà mai il successo ma nonostante tutto combatte con tutto se stesso per far sì che né il tempo né la concorrenza possa essergli d’intralcio. 

“Sing us the song you’re the piano man
Sing us a song tonight
Well we’re all in the mood for a melody
And you’ve got us feelin’ alright”

Un pezzo stupendo con un perfetto pianoforte e un’armonica che incornicia un’esperienza di vita tramite un sound jazz sfrenato. 

Emilio Carastro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *