Vai al contenuto

Primo capitolo della tesi di laurea: ecco come partire alla grande

primo capitolo tesi

Hai già preparato l’indice e una bozza di introduzione, ma sai come iniziare a scrivere il primo capitolo della tua tesi di laurea?

Hai già letto tutto quello che potevi leggere: libri, articoli e saggi. Adesso però non hai più scuse: devi partire con il primo capitolo.

Molti arrivati a questo punto, si chiedono: da che parte devo iniziare?

Il primo capitolo dovrebbe contenere il contesto generale nel quale si svilupperà il tuo progetto di tesi. Insomma, si tratta del macro-argomento nel quale si collocherà la tua ipotesi.

Primo capitolo tesi: definizioni e classificazioni

Se la tua tesi di laurea si sviluppa in ambiti più scientifici, il primo capitolo è quello delle definizioni, delle classificazioni generali.

Questo capitolo serve soprattutto a preparare il terreno per il successivo, nel quale finalmente esporrai la tua idea.

Attenzione a non andare fuori tema

Dire troppo per paura di dire troppo poco è un classico della tesi di laurea. Dovrai parlare di tutto quello che sarà necessario per argomentare la vostra tesi, senza esagerare.

Come si fa a decidere cosa includere e cosa tralasciare?

Inizia definendo una mappa concettuale/micro-indice del capitolo: in questo modo sarà più semplice strutturare il testo e decidere cosa è utile e cosa non lo è. Cerca di evidenziare i nessi logici, i collegamenti tra le varie parti.

Il pericolo di presentare troppe informazioni troppo presto è che rischierai di confondere il lettore, che farà fatica a capire come le informazioni presentate siano rilevanti e come si relazionano agli scopi e agli obiettivi della tua tesi. L’obiettivo in ogni caso è quello di presentare un contesto sufficiente per situare e dare un senso alle tue domande di ricerca, ma senza sovraccaricare il lettore con informazioni superflue.

Devi quindi dimostrare i motivi principali per cui la ricerca darà un contributo significativo a livello accademico. Per aggiungere impatto, puoi attingere a ricerche, dati e citazioni autorevoli di organizzazioni governative o autori chiave sull’argomento di studio.

Successivamente devi includere le motivazioni personali che ti hanno spinto a scegliere quest’argomento. Questi potrebbero riguardare le tue precedenti ricerche, lavori o esperienze.

 Hai seguito i nostri consigli, ma hai comunque bisogno di un aiuto per scrivere la tua tesi e per motivi di lavoro o di mancanza di tempo? Word to Working è a tua disposizione! Contattaci via mail e parlaci del tuo progetto.

Segui anche la nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato su tutte le novità e promozioni.

Ileana Barilla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *