Il film della settimana: Espiazione (2007)

Espiazione

Nuova settimana, nuovo film da vedere: oggi parliamo di Espiazione di Joe Wright.

Vincitrice di un Oscar per la Miglior Colonna Sonora grazie al compositore pisano Dario Marianelli, la pellicola è tratta dall’omonimo romanzo dell’acclamato autore inglese Ian McEwan.

Espiazione: trama e recensione

Inghilterra, 1935. La tredicenne Briony Tallis, ragazza con l’ambizione di diventare una scrittrice, si accorge che sta accadendo qualcosa fra la sorella maggiore Cecilia (Keira Knightley) e Robbie Turner (James McAvoy), figlio della governante.

I suoi sospetti la spingeranno a travisare i fatti e a formulare una terribile accusa: questa sconvolgerà in maniera irreparabile la sua vita e quella della coppia di innamorati.

Può un solo errore modificare il corso di più vite? È possibile riparare delle cattive azioni attraverso la scrittura? Queste due domande costituiscono il tema portante di Espiazione, opera che ha saputo riproporre le complesse tematiche del libro di McEwan servendosi del mezzo cinematografico.

Questa pellicola unisce infatti la stupefacente forza espressiva delle immagini con il coinvolgimento emotivo della storia, creando un ottimo focus sull’introspezione psicologica.

Similmente al romanzo, anche il film è suddiviso in 4 linee temporali:

  • la prima è ambientata nel 1935, nella villa di campagna della famiglia Tallis, in Inghilterra
  • la seconda nel 1940 a Dunkerque, durante l’evacuazione dell’esercito inglese
  • la terza a Londra, sempre durante la guerra
  • la quarta rappresenta il significativo epilogo nel 1999.

Personaggio principale e voce narrante delle vicende è Briony Tallis, aspirante scrittrice dotata di una fervida immaginazione. Durante la sua adolescenza, commetterà un errore terribile, accusando un innocente di un crimine spaventoso.

Da allora, l’intera vita di Briony sarà proiettata ad espiare la propria colpa: questa avverrà tramite le pagine di un libro autobiografico che narra gli eventi di quella fatidica giornata dell’estate del 1935, raccontata secondo i differenti punti di vista della piccola Briony, di sua sorella Cecilia e di Robbie, innamorati destinati ad essere separati sia dalle bugie di Briony che dallo scoppio della Seconda guerra mondiale.

Te lo consiglio perché

La sceneggiatura di Espiazione si accompagna alla magistrale regia di Wright, che riesce a scavare nell’animo dei personaggi, rappresentare l’indicibile orrore della guerra e a regalarci momenti di struggente romanticismo. Da segnalare anche splendida colonna sonora, scandita in maniera emblematica dai battiti dei tasti di una macchina da scrivere che creano un’atmosfera carica d’angoscia, sinistro presagio di un destino ineluttabile. Cast formidabile, in particolare i due protagonisti, Keira Knightley e il bravissimo James McAvoy, vera rivelazione del film. Il finale riserva un colpo di scena straordinariamente emozionante, in grado di commuovere e catturare lo spettatore.

Quanti anni bisogna avere per capire la differenza tra giusto e sbagliato?

Robbie Turner

Ileana Barilla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *