L’elogio all’”Uomo qualunque”: Propaganda di Fabri Fibra

propaganda fabri fibra

Fabri Fibra è tornato sulla scena. E anche questa volta, lo ha fatto non senza rumore.

Caos” è il decimo album in studio del rapper di Senigallia. Che, a distanza di qualche anno da “Fenomeno”, nell’incredulità dei fan che, forse, un nuovo prodotto non lo aspettavano neanche più, ha saputo dirigere il gioco senza troppi problemi. “Caos” è, infatti, disco di platino. Ma non finisce qui: il brano “Propaganda” è stata la traccia più passata dalle radio oltre a essere disco d’oro.

Insomma, Fibra non si smentisce mai. Fa a modo suo, ottenendo dei risultati invidiabili. Anche dopo 9 album in studio, riesce ancora a stare dentro la scena, dominandola.

“Propaganda” è forse una delle tracce più famose e apprezzate di “Caos”. Sarà anche per la collaborazione con il duo Colapesce-Dimartino. Che conferisce al brano una nota pop, in armonia con lo stile di Fibra.

Ampiamente dedicato alla figura dell’ “Uomo qualunque” impersonato magistralmente da Fabri Fibra, oppresso dal lavoro, dai conti, dalla rassegnazione,“Propaganda” racconta come quest’individuo trovi speranza e sollievo nelle promesse dei politici durante la campagna elettorale. Specialmente, in quelle di “Carlo Carloni” ironicamente e con una nota distopica, interpretato proprio da Fibra. Ma, purtroppo, non è difficile credere che si tratti solo di “Propaganda”, di promesse che non verranno mantenute, di programmi elettorali finalizzati soltanto a attirare consensi.

Il videoclip di “Propaganda” è curato nei minimi dettagli: dall’abitazione dell’ “Uomo qualunque” alla sua auto: una fiat “Uno”. Ma anche dalle foto della laurea con i genitori, incorniciate sul tavolo della scrivania dell’ufficio: simbolo dei sacrifici compiuti ma anche delle aspettative, dei sogni e delle speranze, ormai, infrante. 

UN ESTRATTO DEL TESTO Propaganda di Fabri Fibra

E allora sì, propaganda, propaganda
Non c’è più niente che mi manca
E allora sì, propaganda, propaganda
La risposta ad ogni tua domanda

Finalmente qualcuno che parla per me
Che sa quello che provo
Finalmente qualcuno che pensa alla gente
E che mi dà un lavoro
Che promette di farmi dormire tranquillo
In tutte queste notti
Finalmente qualcuno che mi sembra onesto
In mezzo a tanti corrotti
Qualcuno che mi assomiglia
Che in TV parla la mia lingua
Che difende tutti quei valori
Italiani, tipo la famiglia
Uno come me che non se la tira
Che rispetti come chi ha la divisa
Anche se l’Italia l’ha un po’ divisa
Attenzione, guarda, eccolo, arriva
Evviva!

Carla Marino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *