Vai al contenuto

Il film della settimana: Amabili resti (2009)

amabili resti

Questa settimana parliamo di un film commovente e visivamente affascinante, che affronta temi difficili con grazia e sensibilità: Amabili resti di Peter Jackson.

Basata sull’omonimo romanzo di Alice Sebold, la pellicola segue la storia di Susie Salmon, interpretata da Saoirse Ronan.

Amabili resti: trama e recensione

Susie Salmon, giovane ragazza di 14 anni, viene brutalmente assassinata da un vicino di casa di nome George Harvey (Stanley Tucci). Dopo la sua morte, la protagonista si ritrova in un luogo chiamato “Il Cielo”, una sorta di dimensione intermedia tra la vita e la morte, dove può osservare la vita sulla Terra.

Mentre cerca di accettare la sua morte e comprendere il motivo per cui è stata uccisa, la sua famiglia lotta con il lutto. Il padre, Jack Salmon (Mark Wahlberg), diventa ossessionato dall’idea di giustizia e cerca di risolvere il mistero della morte di sua figlia. Nel frattempo, la madre, Abigail Salmon (Rachel Weisz), affronta la tragedia in modo diverso, cercando di allontanarsi emotivamente dalla famiglia.

Nel corso del film, Susie osserva la vita dei suoi familiari e amici, compresi i suoi compagni di scuola e sua sorella Lindsey. La trama si sviluppa attraverso le dinamiche complesse della famiglia Salmon e le conseguenze dell’omicidio di Susie sulla loro vita quotidiana.

Nel frattempo, il vicino di casa George Harvey continua la sua vita senza essere sospettato, e la sua presenza rimane una costante minaccia per la famiglia Salmon. La trama culmina con una serie di eventi che portano alla rivelazione della verità sull’assassinio di Susie e alla giustizia che alla fine viene fatta.

Te lo consiglio perché

Amabili Resti affronta temi come il lutto, la ricerca di giustizia e la crescita personale, riuscendo a esplorarli in modo sensibile, senza scadere nel melodramma e offrendo spunti di riflessione profonda.

Peter Jackson, noto per la sua direzione nella trilogia de “Il Signore degli Anelli“, porta la sua maestria tecnica. Il film è visivamente impressionante, con una regia attenta ai dettagli e una fotografia straordinaria. L’uso degli effetti speciali per rappresentare il cielo di Susie è particolarmente notevole.

Saoirse Ronan, nel ruolo di Susie, offre una performance toccante e autentica. Il cast nel complesso è ben scelto, con attori come Mark Wahlberg, Rachel Weisz e Stanley Tucci, che danno vita ai personaggi in modo convincente ed emozionante.

Questi erano gli amabili resti, cresciuti intorno alla mia assenza. I legami, a volte esili, a volte stretti a caro prezzo, ma spesso meravigliosi. Nati dopo che me n’ero andata, e cominciai a vedere le cose in un modo che mi lasciava concepire il mondo senza di me…

Susie Salmon

Ileana Barilla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *